U_led - Non sparate sul dubmaster (2011)
U_led - Non sparate sul dubmaster
Anno di registrazione: 2010
Anno di pubblicazione: 2011
Supporto: CD

Ettore Vivo in arte U_Led è un’artista ironico, provocatorio dai testi divertenti ma ficcanti. A partire dalla copertina del suo disco, che spavaldamente cita la cover di “Born to Run” di Bruce Springsteen, per arrivare ai titoli dei singoli brani (“Non comprare i Libri all’ autogrill”, “Non sono Emo Abbastanza”, “Dapiccologiocavoconillego”) U_led manifesta un approccio quasi circense al songwriting.

 Con etichetta Nut, produzione Radio Entropia Factory e distribuito da Audioglobe, esce il 25 Marzo 2011, Non sparate sul Dubmaster, secondo album di U_Led, un sunto di rock, modernità e tecnologia, attraverso suoni elettronici, chitarre distorte, jazz e testi critici dal sapore apparentemente leggero ma che, come su una scala a chiocciola, danno la possibilità di decidere a quale profondità fermarsi. Un disco pop dai chiari segni cantautorali, “Non Sparate sul Dubmaster”, rappresenta il rifiuto di voler rinchiudere la musica negli angusti spazi di un “contenitore di target”. Un album intimo in cui la track list è frutto di una scrematura di oltre 50 pezzi scritti ed abbozzati durante i concerti e i momenti catartici vissuti dall’artista nel corso di questi anni di pausa dal primo disco Col dito puntato.
 

Il singolo “Non comprare i libri all’autogrill”, che anticipa l’uscita del disco, vanta una featuring d’eccezione come Caparezza, artista che ha voluto legare il suo nome a quello di U_Led per suggellare un rapporto di stima ed affetto reciproco.

La produzione artistica al Nut Studio è di Rosario Acunto, in arte Emiro (vincitore del premio Arci Suoni Reali al MEI 2010) con le chitarre di Elio 100gr (Bisca), Non sparate sul DubMaster si avvale, inoltre, delle partecipazioni di Emiro (in Marco Sogna) e ShaOne (in Penso che) famoso rapper della band campana La Famiglia.

 La Band che lo accompagna dal vivo è composta da Francesco Galdieri (DubMaster tastiere e piano), Rocco Di Maiolo (sax), Giuseppe Porciello (basso), Marco Perrone (chitarre) e Roberta Bianco (vocals).