KATAP - Bullet (2011)
KATAP - Bullet
Anno di registrazione: 2011
Anno di pubblicazione: 2011
Supporto: CD

Katap - Bullet 

Nut/Audioglobe

Esce il prossimo 14 novembre il terzo album del gruppo elektro-punk napoletano Katap. L’album dal titolo “Bullet”, proiettile, mira a colpire l’ascoltatore dritto allo stomaco, senza fronzoli e sofisticate sovrastrutture. Le sonorità sono crude e dirette, musica elettronica e punk si fondono in un mix pungente e travolgente. Il progetto grafico, originale e inconsueto, ha in copertina una bambola gonfiabile sgonfia, perché il proiettile colpisce tutto ciò che è falso, poco onesto e per niente naturale. Il progetto nasce da un’idea di Fabio Di Miero, voce ed autore di tutte le tracce sonore e dei testi. Katap è un progetto di musica elettronica pervasa da suggestioni punk e rock’n’roll, in un orizzonte d’attesa che produce un caleidoscopico universo aperto in cui le energie sospendono l’ascoltatore per condurlo in danze frenetiche. "Bullet" rappresenta il connubio ideale e maturo tra la musica elettronica, le sonorità computerizzate e contemporanee, e quanto di meglio si riesce a recuperare e usare della musica punk e del rock classico e sempre attuale. "Bullet" viene concepito tra il 2010 e il 2011, partendo da brani sperimentati esclusivamente in live elettronici del tour "Antiform", disco precedente del progetto Katap. L’intento era di produrre un nuovo lavoro che si discostasse dal concetto elektro per addentrarsi in sonorità più punk. Scelti i brani da proporre nel disco, si è proceduti ad una riscrittura che avvicinasse il risultato finale ad un'esibizione dal vivo, ad una registrazione quasi "live", immediata e diretta, utilizzando chitarre elettriche, che sottolineano quanto il disco non abbia timore di mostrare il suo lato rock. Scritto completamente in inglese, "Bullet" accompagna in un mondo onirico fatto di chitarre ruvide e sonorità fluide e intermittenti. Un album intenso e sperimentale che lancia anche messaggi importanti e pungenti: la voglia di liberarsi dalle finzioni e dalle apparenze per consegnarsi ad un mondo più reale, l'invito a spogliarsi dalla felicità plastificata e mettersi a nudo liberandosi dalla falsità del rapporto con gli altri. Nel campo musicale, il progetto Katap ha come caratterizzazione soprattutto un’insieme di
attitudini che non si riducono ad un genere specifico, bensì acquisiscono diversi significati in
diversi contesti. Il progetto KATAP on stage è: Fabio di Miero (vocals, computer, synth), Massimiliano Russo (electric guitars), Domingo Colasurdo (drums), Rosario Acunto (computer, synth) e Kim, bambola gonfiabile danzante.
I Katap sono: Fabio di Miero, Vocals, synth, computer; Vinci Acunto, Synth, computer, piano e Massimo Cordovani, Electric guitars.

Prodotto da KATAP e Nut Label presso il Nut Studio di Napoli tra il 2010 e il 2011
Produzione artistica: Rosario Acunto
Distribuzione: Audioglobe
Masterizzato da Davide Barbarulo presso il 20Hz20KHz Mastering Lab di Napoli
Progetto grafico: Novella Morrone