L’Arci e il MEI insieme per il sostegno e nella promozione di giovani gruppi emergenti,

A maggio scorso il progetto Arci Real (la rete Arci di musica live) e il MEI (Meeting degli Indipendenti) di Faenza hanno lanciato un bando per giovani bands emergenti che hanno già pubblicato un CD.

Più di 100 le iscrizioni al concorso arrivate da tutta Italia. Da sottolineare che con una qualità media decisamente alta, l’odierna scena italiana indipendente italiana si conferma tra le più interessanti e dinamiche degli ultimi anni.

Siamo felici di comunicare che le tre bands finaliste che si esibiranno al MEI dal 26 al 28 novembre 2010, sono: gli “Emiro” da Napoli (elettroacustici), gli “One Way Ticket” da Bari (rock) e i “Nebbia” da Torino (indie rock).

Al MEI verrà selezionata dal vivo la band che sarà protagonista di un tour di cinque date nei circoli Arci che fanno parte della rete Arci Real (www.arcireal.it).

Il concorso “Suoni Reali” è parte di una solida partnership tra la vasta rete Arci di spazi associativi dedicati alla promozione culturale e alla musica dal vivo e il MEI – Meeting degli Indipendenti, l’unico appuntamento nazionale dedicato alla promozione dell’arte indipendente nel nostro Paese. Un’alleanza necessaria in un momento molto difficile per il comparto delle arti e della musica live in particolare.


 EMIRO SONG TRENT'ANNE

Emiro, nome dietro cui si cela il giovane napoletano Rosario Acunto.

Un nome che rende bene l’idea del personaggio e del sound inevitabilmente Mediterraneo…una casbah urbana napoletana.

A dicembre l’atteso debutto su etichetta Nut distribuito da Audioglobe, un lavoro maturato nel tempo intervallato da lavori in studio come produttore e dal vivo come tecnico del suono, dalla fine degli anni ’90 lavora e collabora con artisti della scena napoletana e non, come Meg, Bisca, Zulù (99 posse), Francesco Di Bella (24 Grana) e Francesco Magnelli (ex Csi), esperienze che sicuramente arrichiscono il suo background portandolo alla maturazione con il suo primo album.

“Song trent’ anne” è un lavoro che segna il ritorno del cantautorato della migliore tradizione napoletana, con spunti di riflessione malinconici e ironici sulla condizione umana personale e globale della società contemporanea. Un continuo entrare e uscire da porte e finestre che si affacciano e si chiudono su Napoli, una città di riferimento ormai simbolo estremo di una condizione quasi nazionale. Un lavoro genuino e sentito arricchito da partecipazioni come Zulù (99 posse), Rione Junno, Elio “100gr” Manzo e Sergio “serio” Maglietta dei Bisca.

Emiro partecipa con il brano “Scetamm’ o rione” alla compilation del MEI in collaborazione con Rockstar in download gratuito a dicembre 2009 e riceve la targa del MEI e Disco Days il 10 ottobre 2010 come rappresentante della nuova ondata di artisti indipendenti che contribuiscono, con le loro produzioni, a mantenere vivo e attuale il rapporto con il proprio territorio di appartenenza.

Vincitore del premio Arci Suoni Reali al MEI 2010 il 27 novembre 2010.

 

10 novembre 2010