Dopo aver collezionato successi e consensi, dopo aver ricevuto premi e riconoscimenti (vincitore Contest Arci “Suoni Reali 2010”, Targa MEI-DiscoDays 2010), dopo aver attirato su di sé l’attenzione di critica e di operatori del settore e dopo una lunga gavetta fatta di produzioni musicali e celebri collaborazioni (Bisca, Zulù dei 99 Posse, Francesco Di Bella dei 24 Grana, Francesco Magnelli ex Csi), ecco che Emiro, nome d’arte del cantautore partenopeo Rosario Acunto, esce sul mercato con il suo primo lavoro discografico intitolato “Song Trent’Anne” (Nut Label/Audioglobe), che presenterà in esclusiva dal vivo e con una serie di prime tappe promozionali nel mese di maggio: il 7 a Mantova, il giorno successivo a Pinerolo, il 27 a Venezia e il 28 a Milano.

 
“Song Trent’Anne”, nonostante sia un lavoro di debutto, è un album certamente maturo, che segna il grande ritorno del cantautorato della migliore tradizione napoletana. L’album, ricco di spunti di riflessione malinconici e ironici sulla condizione umana, personale e globale della società contemporanea, si contraddistingue per il sound raffinato, curato fin nei minimi particolari e decisamente indie. Un continuo entrare e uscire da porte e finestre che si affacciano e si chiudono su Napoli, ma con lo sguardo puntato verso una prospettiva più internazionale. Un lavoro genuino e sentito, che s’inserisce nella scia dei nuovi giovani talenti del cantautorato italiano, arricchito inoltre da partecipazioni illustri come quelle di Zulù, Rione Junno, Elio “100gr” Manzo e Sergio “serio” Maglietta dei Bisca.
 


18 aprile 2011